IL 100° ANNIVERSARIO
Un momento di tenerezza tra mamma e bambino.

Il nostro impatto a livello globale

Parallelamente alla crescita del Kiwanis durante il suo primo secolo, abbiamo assistito anche all'ampliamento del suo raggio d'azione e della sua capacità di influire con cambiamenti significativi. La trasformazione è stata sorprendente. Nel 1916, un anno dopo la sua costituzione, il Kiwanis disponeva soltanto di tre club e di circa 500 soci. Oggi la la grande famiglia Kiwanis è composta da ben 600.000 soci e vanta club in 80 nazioni.

Questi club affrontano le questioni specifiche delle loro aree e contemporaneamente problemi a livello globale. Ogni anno i Kiwaniani organizzano approssimativamente 150.000 progetti di service, raccolgono fondi per un importo complessivo di circa 100 milioni di USD e offrono più di 6 milioni di ore di service. Questi dati risultano ancora più straordinari se uniti a quelli delle organizzazioni affiliate al Kiwanis. Ad esempio, i Key Club offrono 12 milioni di ore di service l'anno, i Circle K ne offrono 500.000 e i soci degli Aktion Club altre 92.000.

Nel corso dei decenni, il vecchio slogan del Kiwanis "Noi costruiamo" ha descritto in modo appropriato l'impegno dell'organizzazione in attività di beneficenza, dall'offerta di supporto indispensabile durante la Grande depressione alla lotta per contrastare l'astensionismo degli elettori negli anni '50. Oggi, con lo slogan "Service per i bambini del mondo," i Kiwaniani sostengono i più piccoli abitanti della terra tramite un impegno senza precedenti. In collaborazione con l'UNICEF, il Kiwanis ha contribuito a creare programmi per combattere le malattie da carenza di iodio (IDD, iodine deficiency disorders), una delle cause principali del ritardo mentale, una patologia assolutamente prevenibile. Soci e club hanno offerto il loro contributo e devoluto circa 100 milioni di USD a favore di questo progetto svolgendo un ruolo determinante nell'eliminazione di queste malattie.

Oggi i Kiwaniani hanno un obiettivo ancora più ambizioso: di nuovo in collaborazione con l'UNICEF intendono eliminare il tetano materno e neonatale tramite il progetto Eliminate. Raccogliendo 110 milioni di USD il Kiwanis conta di debellare questa terribile malattia mortale entro il 2015, anno dell'anniversario della nostra organizzazione, salvando circa 129 milioni di madri e bambini.

Cosa ci riserverà il prossimo secolo? Nessuno può dirlo con certezza. Tuttavia, se prendiamo come riferimento gli ultimi 100 anni, i prossimi decenni saranno sicuramente caratterizzati da gesti di generosità e beneficenza, grandi e piccoli. Alcuni modificheranno il futuro di una sola giovane vita. Altri cambieranno il destino di milioni di persone.