Ultime notizie

  • Balli e canti sul fiume

    mar 18, 2015
    Fiesta Noche del Rio is a cultural excursion through Mexico, Argentina, Spain, the Caribbean and the United States.

    Circa 30 milioni di persone visitano ogni anno San Antonio, nel Texas. Nel 2013, la rivista Travel + Leisure (Viaggi e Tempo libero) ha classificato la città come terza migliore comunità statunitense per vacanze brevi a prezzi accessibili. Altri riconoscimenti negli ultimi anni sono: il "Miglior giro in barca", "la città più romantica per San Valentino" e la terza città più accogliente, per la rivista Condé Nast Traveler.

    Una delle gemme di questa premiata comunità è il famoso lungofiume, che attira 11,5 milioni di persone l'anno. E uno dei gioielli della River Walk è la Fiesta Noche del Rio.

    “La Fiesta Noche del Rio è uno spettacolo diretto e interpretato da professionisti, con canti e danze multiculturali e musiche del Messico, Spagna, Argentina, Caraibi e Stati Uniti", dice Harry Balling del Club Kiwanis di Alamo, a San Antonio che ha dato il via a questa festa 58 anni fa". Sotto la direzione e la coreografia di Elizabeth Sanchez Lopez, la troupe trasporta il pubblico in un viaggio interattivo nei diversi paesi".

    Da metà maggio a metà agosto l'evento si compone di 28 spettacoli, e i fondi raccolti, insieme alla mostra d'Arte 'Western Heritage Art Show' sempre organizzata dal club, ci consentono di donare ogni anno circa 150.000 dollari ad enti di beneficenza locali per i bambini.

    “Per la nostra lunga partecipazione in questo evento estivo sul famoso lungofiume e per il fatto che ogni socio del club presti opera di volontariato per almeno tre turni di lavoro durante il periodo dello spettacolo, tutta la comunità conosce i nostri soci e il nostro messaggio di aiutare i meno fortunati," dice Balling. "La nostra presenza e i nostri modelli positivi creano un'immagine eccellente per il club".

    From May into August, the Kiwanis Fiesta Noche del Rio stages 28 performances along San Antonio's River Walk.
  • Letture per tutte le età

    mar 18, 2015

    Kiwanis members and students celebrate another National Reading Month in the Philippines.

    La forza dei numeri è un concetto che il Club Kiwanis di Davao, nelle Filippine tiene bene a mente. In collaborazione con un programma governativo per promuovere la lettura e con una scuola elementare, il club ha partecipato al mese nazionale della lettura nelle Filippine  leggendo agli alunni e fornendo libri di testo a molti di loro.

    “Questo progetto annuale sta molto a cuore ai soci di Davao", osserva Celia Piansay, ex segretaria della 7a divisione del Distretto Filippine Sud. "Ai Kiwaniani ha fatto molto piacere e si sono divertiti a leggere ai ragazzi di tutte le età nella scuola Nazionale F. Bangoy di Davao City, e insegnare loro quanto sia importante la lettura".

    La Presidente del Club, Lucia Natanauan, ha guidato il progetto, con l'assistenza di Ricardo Bohol, preside della scuola ed ex presidente del club Kiwanis.

    “Abbiamo elaborato questo progetto," nota la Natanauan, "perché è in linea con il programma del Kiwanis International 'Leggere in tutto il mondo' e con il 'Mese nazionale della lettura' del nostro Ministero dell'Istruzione. Abbiamo realizzato progetti simili in passato e sostenuto l'istruzione in diversi modi, per esempio con  il programma 'Migliora i tuoi voti' del Kiwanis".

    In questo giorno particolare, dice la Natanauan, molti Kiwaniani hanno letto a oltre 120 bambini, la maggior parte della scuola materna (età 4-5) e prima elementare (età 6-7).

    Il club ha inoltre donato alla scuola libri di testo di matematica, d'inglese, di lettura, storia e scienze per la 4a e 5a elementare. I libri erano stati donati al club da insegnanti in pensione e da amici dei soci.

    “Gli scolari erano felici", conclude la Natanauan. "E sperano che si ripeta ancora l'anno prossimo.”  — Dick Isenhour
  • Elvis è di casa

    mar 18, 2015
    The Invictones back up an Elvis performance to help Riverdale, Toronto, Kiwanians raise money for The Eliminate Project.

    Il Club Kiwanis di Riverdale, a Toronto, aveva i suoi buoni motivi per ingaggiare il gruppo dei Favolosi Invictones per un concerto: uno, i soldi; due, lo spettacolo.

    Gli Invictones sono un coro famoso tutto maschile e per oltre 45 anni si sono esibiti per gli anziani e per gruppi no-profit. All'inizio di quest'inverno, il gruppo ha cantato nella Chiesa anglicana di San Nicola a Toronto ed ha aiutato il club Kiwanis a raccogliere oltre 3.000 dollari canadesi.

    “Il nostro club ha deciso di organizzare questo concerto perché un socio, Alan Dorman (Past Luogotenente Governatore), aveva sentito il coro ad una raccolta di fondi per la sua chiesa", spiega Pauline Green, segretaria del club. "Era rimasto colpito ed ha suggerito al nostro club di programmare un concerto con questo coro per raccogliere fondi per il progetto Eliminate".

    Il club, che cercava progetti per sostenere l'iniziativa del Kiwanis International di liberare il mondo dal tetano materno e neonatale, ha accolto l'idea.

    “Abbiamo venduto più di 145 biglietti", dice la Green. "Tante persone hanno comprato i biglietti anche se non potevano partecipare al concerto; li hanno presi per sostenere il progetto Eliminate. Diversi soci hanno anche fatto donazioni importanti per coprire le spese del coro, del ricevimento dopo l'evento e altro".

    Il coro ha cantato canzoni di successo degli anni ‘60 e '70, poi uno dei cantanti si è esibito nelle vesti di Elvis, con "Jailhouse Rock", "You Ain’t Nothing but a Hound Dog" e altri classici come "The King". Insomma, Viva, Riverdale!

    “Abbiamo fatto il pieno di rock and roll", dice Allen Pollard, presidente del club, "battuto le mani e dondolato con la musica. Cosa più importante, avevamo saputo che alcuni club della nostra zona erano ancora alla ricerca di un modo per sostenere il progetto Eliminate. Per noi questo è stato un modo allegro di contribuire ad eliminare il tetano materno e neonatale nei paesi in via di sviluppo.  — Dick Isenhour
  • Raccolta fondi al galoppo!

    mar 18, 2015
    A contestant in a hunter class clears an obstacle during competition at the Brecksville Horse Show.

    In un giorno di giugno di sessanta-sette anni fa il Kiwanis Club di Brecksville, in Ohio, tentò qualcosa di nuovo: uno spettacolo ippico.

    E piovve.

    Ma da quell'inizio, benché bagnato fradicio, lo spettacolo ippico del Kiwanis è diventato la più grande raccolta fondi del club. E, onde evitare il rischio di uno spettacolo piovoso in futuro, i Kiwaniani consultarono il Vecchio Almanacco del Contadino per trovare la giornata più asciutta dell'anno.

    Oggi, l'annuale spettacolo ippico del Kiwanis si svolge nel mese di agosto ed è vissuto come un raduno di fine estate per gli appassionati di cavalli e riconosciuto come la "migliore giornata di spettacolo equestre dell'Ohio".

    È incredibile quante attività i Kiwaniani riescono a inserire nel programma di quella giornata.

    “Attualmente il concorso ha due piste", spiega il segretario del club Kevin Brusk. "La pista principale è nota come il circuito dello spettacolo, la seconda pista è dove si svolgono i salti a ostacoli. L'anno scorso, sono stati organizzati più di 50 corsi nella pista principale e più di 40 nella pista a ostacoli. Le classi sono organizzate per fasce d'età e con cavalli di razze diverse. La giornata inizia con le classi per bambini, prosegue con i giovani per finire con gli adulti".

    A questo si aggiunge la gara con i cavallini di legno dove i ragazzi si costruiscono i loro cavallini su manici di scopa che poi mostrano in pista.

    “Il denaro raccolto torna direttamente alla comunità attraverso altri eventi del Kiwanis, come ad esempio la nostra caccia all'uovo di Pasqua e la distribuzione dei regali da Babbo Natale", dice Brusk. "Come organizzazione ci impegnamo a fare in modo che la comunità sappia che il denaro raccolto attraverso questo evento torna direttamente a loro attraverso i nostri programmi e che siamo grati per il sostegno che mostrano ogni anno con la loro partecipazione allo spettacolo dei cavalli".

    Inoltre, quest'evento offre l'opportunità ai soci di parlare del Kiwanis in città. "La gente", continua Brusk, "conosce bene il Kiwanis, e spesso dice, -Oh, sì, siamo stati allo spettacolo dei cavalli tante volte-“.

    Quando fu inaugurato il primo spettacolo equestre, Brecksville era una piccola città in cui i cavalli facevano parte della vita quotidiana. Oggi Brecksville è un'area periferica molto popolata e sono poche le persone che hanno dimestichezza con i cavalli. Questo cambiamento sociale ci ha portato a cambiare lo spettacolo nel corso del tempo, per esempio abbiamo aggiunto i venditori di artigianato, le cavalcate sui pony di legno e altri intrattenimenti.

    “Benché sia cambiato nel corso degli anni," conclude Brusk, "lo spettacolo dei cavalli fornisce ancora l'opportunità alla comunità di riunirsi alla fine dell'estate e di provare la maestosità dei cavalli prima dello svanire degli ultimi giorni estivi.
  • Corse da sogno

    feb 23, 2015
    Macchinine truccate: Kiwaniani, ingegneri e un fisioterapista si riuniscono in un garage per modificare e convertire automobiline a batteria per bambini con esigenze particolari.

    Qual è l'auto dei vostri sogni? Una Aston-Martin DB5? Una Jaguar Tipo E? Per alcuni, si tratta dell'ultimo modello motorizzato Mader con modifiche. Il Kiwanis Club di River Forest / Oak Park, nell'Illinois, ha reso possibile corse da sogno per i bambini con disabilità come la sindrome di Down, paralisi cerebrale e spina bifida, facendo alcune modifiche poco costose su normali automobiline per bambini.

    Arun Jayaraman, uno dei soci fondatori del club, è venuto a sapere del progetto "Go Baby Go" (Vai Bambino Vai) creato da Cole Galloway, ricercatore e designer dell'Università di Delaware. Le macchinine a batteria sono personalizzate per poter usare i controlli dal poggiatesta invece che con le mani e i piedi, e da altre posizioni a seconda delle particolari esigenze del bambino.

    Jayaraman, direttore del Centro Max Nader per la riabilitazione all'Istituto di Riabilitazione di Chicago, ha portato il programma in Illinois dove il Kiwanis Club River Forest/Oak Park ha finanziato le auto, il cibo e le risorse per quattro automobili, tre piccole e una grande.

    Il posizionamento del pedale è una delle modifiche più importanti.

    “Se un bambino non può muovere le mani o le gambe, spostiamo i controlli alla parte posteriore del sedile e mettiamo i pedali sul poggiatesta", dice Jayaraman. "Se il bambino si muove nel poggiatesta, la macchina si muove. Sono così entusiasti di potersi muovere da soli".

    I cambiamenti richiedono circa 100 dollari per oggetti di uso quotidiano, come tubi galleggianti, tubi in PVC e altri materiali di base. C'è anche un manuale che fornisce istruzioni dettagliate. È senz'altro un aiuto avere a portata di mano ingegneri o altri professionisti esperti di meccanica, che, anche se non sono necessari, aiutano ad accelerare l'esecuzione del progetto.

    "I bambini con disabilità fisiche e mentali sono spesso lasciati in disparte in un parco giochi", dice Jayaraman. "Non sono in grado di gareggiare con gli altri bambini. Si crea un isolamento sia sociale e che nella comunità. È difficile partecipare alla vita di ogni giorno".  — Cathy Usher
blog comments powered by Disqus