Ultime notizie

Sostegno medico per i più bisognosi

giu 29, 2013

Denton Kiwanis Club Children's Clinic sign

Dalla sua nascita, nel dicembre 1921, il Kiwanis Club di Denton, nel Texas, si è dedicato a sostenere le esigenze mediche di famiglie svantaggiate. Questo impegno si è trasformato in una clinica pediatrica che ora aiuta più di 300 bambini l'anno.

Nei primi anni il club organizzava feste di Natale e alcuni bambini ricevevano le somme necessarie per andare dal medico o dal dentista. La generosità del programma ha suggerito analoghe richieste di sostegno economico e nel 1923 il ha club creato la Commissione "Bambini Sottoprivilegiati" per dare la giusta priorità alle richieste di sostegno. Ben presto anche questo divenne insufficiente.

Nel 1938 fu costituita la Clinica Kiwanis di Denton e fu assunto un segretario esecutivo per gestire le richieste. La maggior parte delle prime richieste erano per tonsillectomia, visite oculistiche, sedie a rotelle e tutori per pazienti poliomelitici. Il service a costi ridotti, che a quel tempo comprendeva attività di volontariato da parte dei medici, permetteva al club di pagare da 2 a 3 dollari per i ricoveri in ospedale.

Nel corso degli anni, il progetto è cresciuto, come pure le raccolte fondi per sostenerlo. Per sostenere la causa sono stati realizzati, oltre ad un fondo fiduciario, un evento di degustazione cibi, uno spettacolo di fuochi d'artificio, una mostra d'auto e perfino una festa di quartiere con un sosia di Elvis.

“Siamo in grado di offrire ai bambini trattamenti per problemi che altrimenti andrebbero ignorati", dice la Segretaria Esecutiva del club e della clinica, Robin Meyer. "I volti dei bambini che necessitano di cure odontoiatriche sono a volte spaventosamente gonfi. Ma se non hanno l'assistenza pubblica non possono curarsi ... Molti genitori non hanno i soldi per pagare la cura di una carie. Alcuni possono andare al pronto soccorso per le cure, ma poi non possono permettersi i farmaci delle prescrizioni mediche.”

Oggi la maggior parte dei bambini sono inviati alla nostra clinica dagli infermieri delle scuole che individuano i problemi, altri ci arrivano grazie al passaparola, l'indicazione di istituti o altro. Le famiglie a basso reddito ricevono un voucher dalla Clinica Kiwanis da presentare al loro medico di famiglia, che serve a coprire i costi delle prescrizioni, cure mediche o visite odontoiatriche.

La Meyer dice che la comunità è molto ricettiva nei confronti del programma e non è mai mancato il sostegno per quello che molti vecchi soci chiamano "la punta di diamante del club", e i destinatari ne sono infinitamente grati. "Abbiamo una 'brigata della raccolta' che va in giro durante lo spettacolo pirotecnico e chiede donazioni per la clinica," dice la segretaria. "Una volta un signore mi ha dato 20 dollari dicendo che anni prima il suo bambino era stato curato nella clinica, si era ammalato e lui non aveva i soldi per curarlo, ma noi c'eravamo. Diversi genitori si sono anche offerti di venire a fare le pulizie al club o di aiutare nel lavoro d'ufficio per ripagare il service ricevuto.”

La Meyer è orgogliosa e mostra una lettera di ringraziamento del 1940, scritta da un ragazzo di 16 anni operato di appendicite. Legge una frase: "Ho sempre pensato a questa organizzazione come a una cosa straordinaria e ora ne sono convinto più che mai.” –Courtney Meyer

A family helped by the Kiwanis Clinic

Avete una storia del Kiwanis da condividere? Inviatela a: shareyourstory@kiwanis.org e la prenderemo in considerazione.

Il vostro club Kiwanis sostiene casi di problemi di salute nella vostra comunità? Raccontateci la vostra esperienza nella sezione commenti qui di seguito.

blog comments powered by Disqus