Ultime notizie

Saitama inizia una nuova tradizione di danza

nov 18, 2013
Japanese children dancing

Per una giornata intera, nell'affollato centro della città di Saitama in Giappone, i passanti hanno apprezzato un'imprevista interruzione alla loro routine quotidiana, quando bambini e ragazzi si sono esibiti in una rappresentazione pubblica di alta energia coreografica.

Gli Yosakoi Soran sono festival di danza che combinano movimenti di danza giapponese tradizionale con musica moderna, e di solito si eseguono in occasione di eventi sportivi o scolastici. Ma il Kiwanis Club di Saitama ha deciso di mettere in scena la sua competizione in modo che i passanti potessero assistere alle esibizioni dei ragazzi.

“Questo è stato il nostro primo evento del genere", dice Nozomu Otokozawa, socio del Club Kiwanis. "È stato bello vedere i ragazzi fare del loro meglio insieme agli adulti che li sostenevano. Inutile dire che i bambini erano davvero bravi.”

Yosakoi Soran è una miscela di musica giapponese occidentale (Yosakoi di Kochi) e settentrionale (Soran di Hokkaido) e si caratterizza per il ritmo dei clappers Naruko.

I partecipanti al festival del Kiwanis provenivano da scuole materne, istituti di assistenza all'infanzia, scuole primarie e dai gruppi di Yosakoi Soran. Poiché si trattava di diversi gruppi di età, il Kiwanis non ha organizzato una giuria, ma ha distribuito premi per tutti. E non si è trattato di primi o secondi posti, i kiwaniani dato riconoscimenti in base a categorie come: premio per la vivacità, premio per l'impegno, premio per l'entusiasmo, premio per la flessibilità, premio per il movimento, premio per i costumi e premio per il lavoro di squadra. Inoltre, gli sponsor hanno fornito altri premi sotto forma di spuntini, torce elettriche, biglietti e asciugamani. — Jack Brockley

Avete una storia del Kiwanis da condividere? Inviatela a: shareyourstory@kiwanis.org e la prenderemo in considerazione.

Il vostro Kiwanis club ospita qualche festival? Raccontateci la vostra esperienza nella sezione commenti qui di seguito.


blog comments powered by Disqus