Ultime notizie

Si torna a fare Surf a New York

dic 17, 2013

A young surfer rides the waves during a Surf for All event.

A volte le forze della natura sono così crudeli che spesso ci vuole la forza della bontà per contrastarle: forza come quella del Club Kiwanis di Garden City, nello stato di New York.

Quando l'uragano Sandy si abbatté sulla costa orientale degli Stati Uniti nel mese di ottobre del 2012, fece quasi 300 vittime e causò danni per circa 70 miliardi di dollari. Nella città di Long Beach, New York,venne praticamente spazzata via l'organizzazione 'Surf per Tutti'.

Fondata nel 2002 da Jim Mulvaney e dai suoi compagni di surf Cliff e Will Skudin, l'organizzazione 'Surf per Tutti' insegna le gioie del surf ad adolescenti e adulti con disabilità fisiche e mentali. L'Organizzazione no-profit utilizza speciali attrezzature da surf, conformi alle esigenze specifiche dei partecipanti, e Sandy ha spazzato via tutto.

«Jim ha presentato al nostro club un programma relativo all'autismo», spiega Gloria Sena, immediata past presidente del Club Kiwanis di Garden City, New York. «Egli stesso ha un figlio adulto affetto da autismo, motivo che lo ha spinto a fondare 'Surf per tutti'. Ogni anno per la Festa di San Patrizio, onoriamo diverse organizzazioni di beneficenza e quest'anno abbiamo donato $ 2.000 per aiutare 'Surf per Tutti' a ricomprare le attrezzature da surf andate perse». — Nicholas Drake
 

blog comments powered by Disqus