Ultime notizie

Prendersi cura delle famiglie nei momenti di bisogno

giu 19, 2014
La famiglia di Agustin e Beatriz Luz, una delle prime assistite dal Club Kiwanis di Burbank, ha conosciuto i Kiwaniani quando Agustin fu investito da un pirata della strada mentre assisteva un automobilista in panne.

Tutto iniziò nel 1997, quando Stephen Veres socio del club Kiwanis di Burbank, in California, lesse un articolo di giornale su una madre vedova che era stata uccisa mentre faceva benzina. La donna era stata investita da un pirata della strada ubriaco ed era morta sul posto: lasciava sei piccoli orfani bisognosi e senzatetto.

Addolorato, Veres comprese che doveva essere d'aiuto. Scrisse ai compagni Kiwaniani, e in pochi giorni, arrivarono tantissime donazioni e assegni. Continuarono ad arrivare per almeno altri tre anni, fino a quando i bambini non raggiunsero un buon livello di sicurezza economica.

Consapevoli che ci sono tanti altri bambini che hanno bisogno di aiuto, il club di Burbank ha istituito un programma permanente: 'Il Kiwanis si prende Cura dei Bambini (Kiwanis Cares About Children - KCAC)'.

La famiglia di Mike Hele e sua figlia quattordicenne Allison, è stata tra le prime a ricevere l'attenzione del KCAC. Mike aveva un tumore inoperabile al collo, che si era diffuso alle corde vocali. Genitore single, Mike non era preoccupato per se stesso, ma per il futuro di Allison dopo la sua morte. Il club Kiwanis offrì il suo sostegno, e dopo la morte, i soci esaudirono i suoi desideri, aiutando Allison a trovare una buona famiglia. In seguito, la sostennero negli studi e le pagarono anche le spese legali.

Più di recente, il KCAC ha aiutato la famiglia Satterstrom, che non aveva i soldi per pagare le spese funerarie di un figlio ucciso. Il KCAC ha anche fornito cibo, abiti e altri fondi per i sei fratelli del ragazzo.

“Mi sento così orgoglioso del nostro club", dice Veres, "e molto grato verso i nostri soci per la loro generosità.” — Kevin P. McKenna

blog comments powered by Disqus