Ultime notizie

Panama e Giappone collaborano per ricostruire una scuola

lug 10, 2014
Children wave Panama and Japan flags in celebration of their new school.

Nella comunità montana di Piedra de Amolar spazzata dal vento, canne e fango non reggono il paragone con i blocchi di cemento. Situata in una remota regione della provincia di Veraguas di Panama, la cittadina rurale ha recentemente mostrato l’esigenza di nuove aule presso la locale scuola elementare.

“Le condizioni della scuola elementare erano assolutamente inadeguate per l'apprendimento", spiega Alfredo Luciana, presidente del Club Kiwanis Metropolitan, a Panama City. «Tre aule sono costruite con blocchi di cemento, ma altre quattro, fatte di canne e fango, erano molto danneggiate dal vento. Da tempo i ragazzi, i genitori e gli insegnanti desideravano avere tutte le aule costruite con blocchi di cemento".

I Kiwaniani che già offrono ogni anno assistenza sociale, medica e didattica alla cittadina di Piedra de Amolar, sapevano che i fondi per le nuove aule non potevano arrivare dal limitato bilancio nazionale per l'istruzione. Ricordando la stretta relazione tra il loro Paese e il Giappone che risale al 1904, quando Panama ottenne l'indipendenza, un socio ha suggerito di richiedere una sovvenzione a un fondo istituito dal Giappone a favore della regione.

“Ci siamo mossi in fretta", dice Alfredo. "Abbiamo creato alcuni gruppi all’interno del nostro Club per gestire tutti gli aspetti giuridici, tecnici e amministrativi del progetto presso l'Ambasciata giapponese e con il costruttore. Ne abbiamo scelto uno che aveva avuto precedenti esperienze con la costruzione questo tipo di scuole rurali in zone remote e difficili da raggiungere".

I Kiwaniani sono stati in grado di garantire più di 120.000 dollari per la realizzazione del progetto, che comprendeva anche una certificazione dei conti da parte di una società indipendente. Oltre 600 scolari di età compresa tra cinque e dodici anni hanno beneficiato della costruzione di nuove aule in blocchi di cemento.

Al completamento delle aule, i rappresentanti del Ministero dell'Istruzione di Panama e l'Ambasciata del Giappone si sono uniti a ragazzi e genitori per celebrare l'avvenimento.

“Tutti erano felici e riconoscenti di vedere che, finalmente, il loro desiderio era diventato realtà", dice Alfredo. "L'intera comunità si è riunita per celebrare la positiva conclusione di un desiderio tanto atteso". — Nicholas Drake
blog comments powered by Disqus