Il Club Kiwanis Pride of Barbados offre divertimento ai bambini di tutte le abilità.

Di Julie Saetre

Un recente sabato pomeriggio, quasi 50 bambini si sono riuniti nel parcheggio del Kensington Mall sotto un cielo soleggiato di Barbados per un pomeriggio pieno di giochi e attività. Come in ogni grande raduno di bambini, le risate hanno riempito l'aria e l'atmosfera è stata vivace.

Ma non si trattava di un gruppo di gioco qualsiasi. Si trattava di un evento progettato per promuovere il gioco inclusivo.

Everyone is A.B.L.E è stato sponsorizzato dal Kiwanis Pride of Barbados Club, in collaborazione con Massy Properties, Champion Pediatric Physical Therapy e IncludeU Sports Academy. L'acronimo A.B.L.E. incoraggia i partecipanti ad accettare le persone nonostante le loro differenze, a credere che siamo tutti uguali, a imparare a includere e ad abbracciare.

"Volevamo promuovere l'inclusione attraverso la comprensione e, così facendo, sviluppare bambini che diventino adulti in grado di promuovere, incoraggiare e favorire l'inclusione per tutti i barbadiani", dice Nicola Yard, ex presidente del club e attuale membro del consiglio direttivo. "Speriamo di eliminare lo stigma associato alle disabilità, mentre ci muoviamo verso una Barbados completamente inclusiva".

Raggiungere più bambini
Ogni bambino presente ha fatto coppia con un altro bambino per formare 24 coppie. Ogni coppia era composta da un bambino con disabilità e uno senza. Per le tre ore successive, i bambini si sono divertiti con gare, pittura del viso e altre attività adatte alla loro età.

I volontari delle quattro organizzazioni partner, del Kiwanis Barbados Benevolence e della squadra di calcio maschile senior di Barbados hanno guidato i giovani partecipanti attraverso le varie opportunità di gioco e hanno controllato la loro sicurezza.

"Speriamo che ogni bambino condivida l'esperienza con gli amici", dice Yard, "in modo da poter raggiungere più bambini e cambiare più vite".

L'evento A.B.L.E. fa parte di un più ampio sforzo del club Pride of Barbados per promuovere l'inclusione. Il club ha iniziato a ridistribuire i suoi libri da colorare sul gioco inclusivo nelle scuole di Barbados e ha in programma di espandere questo sforzo per includere altri Paesi. Le iniziative future prevedono la distribuzione di video che scoraggiano il parcheggio negli spazi riservati alle persone con disabilità e che evidenziano la terminologia corretta quando si parla di persone con disabilità.

"Inoltre, acquisteremo sedie a rotelle e costruiremo rampe per le persone che hanno bisogno di assistenza", spiega Yard. "Vogliamo avere un impatto positivo sulle vite che prestano servizio in modo significativo e crediamo di poter raggiungere questo obiettivo attraverso l'inclusione, un bambino e una comunità alla volta".

 

it_ITItaliano