Il Kiwanis Club Prescott ha tenuto la sua 75ª asta a marzo.

Di Julie Saetre

Andare una volta. Andare due volte. Venduto!

Da 75 anni, queste parole rappresentano una tradizione di raccolta fondi del Kiwanis Club di Prescott, Arizona, Stati Uniti. In questo periodo, l'asta annuale del club ha contribuito a sostenere i bambini e le famiglie della zona, raccogliendo più di $4 milioni di dollari solo negli ultimi 50 anni.

Prima della pandemia COVID-19, l'asta è stata un evento televisivo di 10 giorni per molti anni. Da tre anni è online e continua a essere un evento importante per la comunità. Quest'anno, durante i 10 giorni dell'evento, sono stati messi all'asta 624 oggetti. Per il secondo anno consecutivo è stato aggiunto un evento serale dal vivo.

Complessivamente, le aste di quest'anno hanno raccolto $171.000 euro, il culmine di una pianificazione e di un impegno di molti volontari.

"I preparativi per l'asta online iniziano almeno 10 mesi prima della messa in onda", spiega Tim McShane, membro del Prescott Kiwanis Club e presidente dell'asta 2023.

Il duro lavoro paga
Gli articoli di valore pari o superiore a $30 sono donati da aziende e organizzazioni della zona. Quest'anno, ad esempio, i partecipanti hanno potuto fare offerte per soggiorni in hotel, partite di golf, servizi automobilistici, servizi di riparazione di computer, prenotazioni di campi sportivi giovanili e molto altro ancora.

Con oltre 600 articoli donati, McShane afferma che il progetto richiede una notevole coordinazione e organizzazione da parte del club, ad esempio per contattare i donatori, completare le descrizioni degli articoli e dell'azienda e ottenere informazioni pubblicitarie sul donatore.

"L'inserimento dei dati nel nostro sistema d'asta locale e web coinvolge diverse persone e diverse centinaia di ore", aggiunge.

Anche il sottocomitato che pianifica l'evento dal vivo inizia a lavorare con mesi di anticipo, assicurandosi le strutture e gli oggetti d'asta. Questi membri si occupano di una serie di ruoli logistici, tra cui la pubblicità, le finanze, il servizio di ristorazione, il suono, l'intrattenimento e il flusso dell'evento.

"Anche se non teniamo traccia delle ore di volontariato per l'asta, è probabile che si tratti di 3.000-5.000 ore all'anno", dice McShane. "Circa 10-15 membri fanno la maggior parte di queste ore".

Questo duro lavoro ripaga i bambini della comunità e le loro famiglie: Tutti i proventi delle aste vengono investiti in una serie di servizi per i giovani, le famiglie e la comunità.

Partner e progetti
Il successo a lungo termine si è tradotto nel corso degli anni nel sostegno a un'ampia gamma di progetti e cause, tra cui decine di migliaia di dollari per borse di studio assegnate ai diplomati delle scuole superiori che si dirigono verso l'università o la scuola professionale.

Un altro progetto finanziato dall'asta ha permesso alla Granite Mountain Middle School Band di installare un sistema di armadietti per gli strumenti. Il club ha anche collaborato con la città di Prescott per la realizzazione di un'area giochi all'aperto presso la Goldwater Lake Recreation Area. I Kiwaniani hanno inoltre sponsorizzato una serie di progetti a misura di bambino e di miglioramenti alle strutture del Prescott YMCA.

Uno dei più grandi progetti legati all'asta è il Kayla's Hands Playground. Lo spazio giochi all'avanguardia, del valore di $350.000, è dedicato a Kayla Mueller, nativa di Prescott, attivista per i diritti umani e operatrice umanitaria rapita mentre lasciava un ospedale di Medici Senza Frontiere in Siria nel 2013 e uccisa nel febbraio 2015.

Tutti questi progetti e collaborazioni esistono, dice McShane, grazie al mantenimento e allo sviluppo continuo dei rapporti con la comunità da parte del club.

"Abbiamo utilizzato i contatti dei nostri club, i centri di influenza della comunità, la stampa e, più recentemente, i social media per mantenere la missione di aiutare i bambini e le loro famiglie nella nostra comunità in primo piano", spiega.

it_ITItaliano